Villa Medoro 2008 montepulciano d’abruzzo (atri ) TE

COD: 882fd6d4471f Categoria:

Descrizione

Grande bottiglia o bottiglia grande? Presto detto. Siamo al cospetto di un Montepulciano d’Abruzzo 2008 di Villa Medoro, formato magnum. L’azienda nasce nel 1997 ma da tradizione familiare ben più radicata nel tempo. Federica Morricone, guida oggi la cantina che ebbe origine da quelli che furono i 30 ettari del nonno, regalando uno sguardo attuale e pulito ai propri vini e valorizzando i vitigni autoctoni assieme all’abilità dell’enologo Riccardo Cotarella. Al contempo si è aperta ai mercati internazionali portando oltre confine la terra d’Abruzzo. Oggi sono 102 gli ettari di vigneto nella provincia di Teramo con i suoi terreni tipicamente argilloso-calacarei.
Un tuffo nello splendido bicchiere di Montepulciano d’Abruzzo 2008, Villa Medoro (foto di Sara Marte)
Il Montepulciano d’Abruzzo 2008 è una versione base e questo sconvolge per la grandissima qualità ed un rapporto invidiabile col prezzo (meno di 10 euro). Che bello poterla trovare in versione magnum. Non che “per fare una grande parete” serva “un pennello grande”, ma è bello poterne godere così. Questa 2008 è tipica con intense note fruttate e la ciliegia in primo piano insieme ai piccoli frutti rossi. Il palato è vellutato, rotondo, gustoso e ricco, attraversato però da una rigenerante freschezza. Parla del territorio con un linguaggio moderno e sveltito dal superfluo. Bella struttura che crea un armonico equilibrio con l’impressionante bevibilità. La setosa eleganza del tannino accompagna la componente fresco-sapida perfettamente bilanciata. Siamo al cospetto di un vino efficace e preciso, seducente ed integro, pieno ed accessibile sia nel prezzo sia nell’approccio. Dunque bottiglia grande o grande bottiglia? Piacevolmente entrambe.